Recensione 'La casa di tutte le guerre' di Simonetta Tassinari


TITOLO: La casa di tutte le guerre
AUTORE: Simonetta Tassinari
EDITORE: Corbaccio
PAGINE: 252
GENERE: romanzi italiani
PREZZO: 14,90 €
eBOOK ita: 9,99 €

Qui la sinossi del libro

Silvia ha dieci anni e mezzo, vive a Bologna e, come ogni estate, si appresta a trascorrere i mesi di vacanza a Rocca, a casa dell'adorata nonna Mary Frances. Quei mesi per Silvia significano tante cose: chiacchierate in giardino con la nonna, manicaretti preparati dalla Bea, recite in parrocchia, pomeriggi al parco a pattinare con gli amici del paese, ore trascorse a fantasticare in una soffitta ingombra di ricordi.
E proprio in quella soffitta, nell'estate del '67, Silvia scoprirà qualcosa che smuoverà l'aria ferma e stantia che aleggia sulla casa dei nonni.
La casa di tutte le guerre è una storia che ho amato, che mi ha portato indietro nel tempo, che mi ha fatto respirare profumi, atmosfere, colori, di anni che avrei tanto voluto vivere. Gli anni della solidarietà e del rispetto, quelli in cui si lasciava la porta accostata, quando i bambini giocavano liberi nei cortili, le mamme si svegliavano presto per andare a prendere il latte e le domeniche, per i vicoli, serpeggiava l'odore del ragù.
Silvia vive le vacanze dalla nonna come un periodo magico, sospeso, in cui la grande casa antica e imponente diventa quasi un mondo fantastico. Adora la sua amata nonna, quella che tutti in paese considerano "la signora" inglese, conosciuta per classe e alterigia, ma che a lei riserva il lato più dolce e affettuoso. 
La nostra protagonista è una ragazzina sveglia, irruente, che avverte il privilegio di appartenere ad una famiglia nota e rispettata. Ho apprezzato molto la prospettiva della narrazione, in cui tutta la vicenda è filtrata attraverso lo sguardo puro di Silvia, a cui spesso sfugge il senso di mezze frasi sussurrate dagli adulti o di parole dal significato ambiguo. E proprio la sua curiosa vivacità la porterà ad addentrarsi in un segreto di famiglia, sepolto sotto strati di polvere e dolore.
Tutti i personaggi sono ben delineati, ho amato particolarmente Mary Frances, con la sua nostalgica eleganza, i suoi modi pacati e decisi, i suoi sorrisi sempre a metà.
Lo stile è pulito, curato, scorrevole. 
La casa di tutte le guerre è una storia di sentimenti teneri, di sofferenze nascoste, di amore familiare, di vecchi strappi che non è possibile ricucire ma che, forse, possono ancora essere rattoppati.

Nota sull'autrice
Simonetta Tassinari è nata a Cattolica ed è cresciuta tra la costa romagnola e Rocca San Casciano, sull’Appennino. Vive da molti anni a Campobasso, in Molise, dove insegna Storia e Filosofia in un liceo scientifico. Prima di scrivere La casa di tutte le guerre ha attraversato diversi generi. Vive in campagna con la famiglia, tre gatti e un cane. 

La mia nota curiosa 
In un'intervista, l'autrice riconosce la presenza, nel libro, di alcune componenti autobiografiche. 
"Diversi elementi sono stati tratti dal vero: il paese, Rocca San Casciano, in provincia di Forlì, il periodo in cui ero una bambina, le vacanze estive dalla nonna, gli amici della compagnia." 

Frase sottolineata
La nonna Mary Frances mi bastava: passavo con lei almeno quattro mesi all'anno. Ero la sua unica nipote, e questo mi andava benissimo. Lei stessa aveva detto ai miei: «Lasciatamela il più possibile. Con i nonni l'affetto nasce solo se si sta insieme. Altrimenti per i bambini siamo dei vecchi noiosi e basta».

 VALUTAZIONE
- Sorrisi 
- Lacrime 
- Risate 
- Suspense 
- Brividi 
- Rabbia 


VOTO

Profumosità
Letto in formato eBook.




Commenti

  1. ** lo voglio leggere.. Le tue parole hanno risvegliato il ricordo di profumi, atmosfere, risate e silenzi.. Hanno solleticato la mia memoria con ricordi che forse neanche ho, ma nei quali voglio immergermi ** Lo metto nella lista delle prossime letture!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi leggerlo! sono sicura che ti piacerà :)

      Elimina
  2. ** lo voglio leggere.. Le tue parole hanno risvegliato il ricordo di profumi, atmosfere, risate e silenzi.. Hanno solleticato la mia memoria con ricordi che forse neanche ho, ma nei quali voglio immergermi ** Lo metto nella lista delle prossime letture!

    RispondiElimina
  3. Descritto da te, tutto diventa bellissimo...ho comprato questo libro frettolosamente perché attratta dalla copertina e leggendo la tua recensione è stato un acquisto azzeccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Cuore! mi fai sempre dei gran complimenti *-* comunque ottimo acquisto, aspetto di conoscere la tua opinione :*

      Elimina
  4. Dalle tue parole sembra proprio il libro che fa per me :) Bella recensione, come sempre!

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari