Recensione 'Le belle Cece' di Andrea Vitali

Titolo: Le belle Cece
Autore: Andrea Vitali
Editore: Garzanti
Pagine: 240
Genere: romanzi italiani
Prezzo: 16,40 €
eBook: 9,99 €

Nota sull'autore
Andrea Vitali nasce a Bellano il 5 febbraio 1956. Figlio di una maestra d’asilo e di un impiegato comunale, cresce con altri cinque fratelli. Vive ed esercita la sua professione di medico di base nel suo paese natale.


Bellano - 1936. 
Siamo sempre a Bellano, questa volta durante ventennio fascista e tutto ha inizio da un concerto di campane. Si è appena conclusa la campagna in Etiopia e Fulvio Semola, segretario del partito fascista, si appresta a realizzare un grande evento sonoro per festeggiare la nascita dell'impero.
Ma qualcosa turba i festeggiamenti: Eudilio Malversati, cinico ispettore del cotonificio della zona, subisce un pestaggio da un misterioso aggressore al termine del quale si ritrova in tasca un oggetto alquanto imbarazzante. Mutande. Di sua moglie per la precisione, siglate con le iniziali VCM, Verzetta Cece Malversati. Il Malversati, cieco di rabbia, vuole scoprire chi si nasconde dietro un atto tanto vile e assolda proprio il Semola per venire a capo di questo mistero. Le mutande della Verzetta si moltiplicheranno e spetterà al maresciallo Maccadò l'arduo compito di sciogliere la matassa.
Vitali per quanto mi riguarda è sempre sinonimo di storie genuine, semplici, che regalano al lettore simpatici aneddoti e scorci di vita di paese. E anche questa volta ho trovato tra le pagine quello che cercavo: evasione, sorrisi, pettegolezzi, quella piacevole sensazione di familiarità alla quale la sua penna ci ha abituati.
Tutta la storia gira intorno al mistero della biancheria intima della Verzetta, chi e come ne è venuto in possesso? Il Malversati è deciso a trovare i colpevoli e concede al Semola un ultimatum: quarantotto ore per risolvere il mistero. O qualcuno si farà male. Semola, che non sa quali pesci pigliare, pensa di aver trovato un perfetto capro espiatorio. Scelta purtroppo che si rivelerà sbagliata e sconveniente. In tutto questo groviglio di sospetti, mutande, bugie e tradimenti toccherà al povero maresciallo Maccadò il compito di scoprire la verità, scavando tra le bassezze dei suoi compaesani. Ancora una volta Vitali ci conduce per le vie di Bellano permettendoci di spiare dietro le tende, di scovare la polvere sotto i tappeti e le magagne ben nascoste dietro l'apparenza di vite rispettabili. E ancora una volta il sonnacchioso paesino sulle sponde del lago, ci svela la sua vera natura e i suoi innocenti peccatiI personaggi sono come sempre ben definiti, ognuno con i suoi tratti caratteriali e la sua personalità. Lo stile è fresco, con un taglio malizioso che ben si adatta alle tematiche della storia.
In alcuni punti ho avuto l'impressione  che si allungasse un po' il brodo, quasi a voler stiracchiare la vicenda per renderla più corposa, ma nel complesso ho trascorso qualche ora piacevole in un paesino italiano degli anni '30.




Commenti

  1. Le storie ambientate nel passato e nei paesini mi affascinano molto.
    E' un po' come quando fai una passeggiata nel "paese vecchio" e ti sembra che il tempo lì si sia fermato.
    Vedi ancora i bambini che giocano a pallone, senti il profumo del ragù della domenica e trovi ancore le signore sedute su una sedia davanti alla porta.
    Provo spesso nostalgia per queste cose che sembrano non appartenerci più, per cui le letture così fanno proprio al caso mio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io sono una nostalgica...alcuni libri hanno il potere di farci viaggiare nel tempo, un vero privilegio :)

      Elimina
  2. Bellano, meravigliosa...e Vitali una certezza!

    RispondiElimina
  3. Ma quanti libri scrive Vitali?
    Mi come dice Little Pigo, mi piacciono molto la sia genuinità e le storie di paese... Più leggo i suoi libri e più mi convince come autore!
    La tua recensione mi ha incuriosito molto.. lo leggerò a breve e ti farò sapere! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una fonte inesauribile di storie!!! :D
      fammi sapere se lo leggi ^-^

      Elimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari